I più venduti

Produttori

Prodotti visti

mode démo

Nuovo prodotto

LDanse questa "mode démo" coreografica Abel Guinebault e Laure Daugé.

Maggiori dettagli

80 Articoli

1 700,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Durata:30 minuti.
Photo credit:Jean Gros-Abadie.

Dettagli

Stile originale modello: Abel Guinebault
Coreografia: Laure Daugé

Approccio e la creazione di
Gli abiti una persona indossa.

In principio, c'era il tessuto.
Prima che il passerelle e finestre, materiale, prima ispirazione, offre le sue possibilità.
Sostanza grezza, stilista poetica attraverso la danza, espressione fisica.
Fascino del fare capo.
Nella fase finale della sfilata, l'approccio del designer è scomparso: la stravaganza dei modelli presentati, aureolato luce eclissi dei locali. Il risultato percepisce solo.
Pieghe, piano dei volumi, movimento raccontano la storia tra il creatore e l'oggetto.
Corpo dei tessuti e interdipendenti, i partner, il vincolo gestuale per uno per l'altro.
Ammiriamo alcune riviste foto sontuose.
I colori saranno affermato, le assagies maglia, pieghe studiate, riflessioni trattati: il rapporto con la materia prima è estraneo al cliché.
Forme Awakening, soffietti, drappeggiati - un colletto, manica, quasi senza cuciture - patrono e ballerino interagire, giocare in un iconoclasta pas de deux.
Qui il boss tela non è più legato all'ombra di workshop, modellato intorno ad un manichino, se diretto dal ballerino, il suo gioco, la sua metamorfosi.
Attraverso il web, i tempi, i personaggi, narrativa.

Intenzioni Note

Abel Guinebault
Il dipinto mostra le varie fasi della fabbricazione, dalla materia prima - rotolo di stoffa - fino al termine abbigliamento e indossato.
Prodotto è anche progressivamente: una cucitura passa attraverso il tessuto, crea un blister, un movimento, e un volume che provoca la formazione di un manicotto. Il collare misura emerge dal tessuto tagliando. Zona edificata di ogni appartamento è dotato di alcuna cucitura non interrompe il progresso della sua attuazione in volume.
E 'stato inizialmente la visione della tela appesa: la presenza fisica proprio esagerare la cucitura finché la parte sperimentale di costruzione, riflettere, interagire e l'oggetto, un nesso tra la tecnica di fare abbigliamento e l'impulso della creazione ballato.
Una volta staccati e portati tutto Aree non edificate cade libero. Dal momento in cui il filo si unisce al corpo è completato il metodo di produzione, consentendo la realizzazione di un prodotto. Inizia il lavoro di coreografia.

Laure Daugé
Mi capita spesso di lavorare con musicisti o attori "vivere" insieme trovare un linguaggio comune che possiamo comprendere noi stessi attraverso le nostre specialità.
Qui, è l'incontro tra il mondo della moda e dello spettacolo.
E 'anche, per me, un processo vivente "al contrario", che precede la tuta e sta cercando il suo interprete.
Durante le prime sessioni di improvvisazione, mi sono reso conto che questo progetto ha richiesto un movimento specifico progetto: la presenza del tessuto primario, ha delineato la sua parte, il continuo cambiamento di forma segue e utilizza sia consapevole del fatto che la inconscia (la modalità corrente e modalità passato; stili qui e altrove, la funzione del capo nel tempo...), e al tempo stesso il contatto con lui, molto più grande di me... Ho dovuto installare un codice speciale, un movimento tra apparenza e il mio atteggiamento, il lavoro a metà - la sospensione a metà del tempo, sono diventato più burattino nelle mani del creatore e mi sono trovato meno personalmente coinvolto nella performance.
Io di solito uso molto tardi nello specchio o video durante lo sviluppo di un pezzo: in primo luogo, riduce il mio profilo immaginario interiore ancora scarsamente popolata di sensazioni autentiche. Quando la goccia è sufficiente che la prospettiva sul lavoro è raffreddata sufficientemente per essere obiettivo e porta la critica costruttiva, allora può essere utile, ma la maggior parte del tempo - specialmente se sono solo di evolvere - continuo a preferire il look vivere con un partner di fiducia, un "terzo occhio" che, senza "pass" commenterà sensibilità.
In questa creazione, tuttavia, non avendo idea di rendere manipolazioni, come io appartengo al web intero, sono assorbiti da essa, ho subito sentito il bisogno di trovare le immagini "filo".
Poi ho capito che se mi muovevo molto, ballare lettura parassitati circa stanco e attenzione.
Ho dovuto dare al tessuto il suo posto come un attore chiave e canalizzazione della danza, di dosaggio, come se il progetto aveva bisogno di una ballerina, ma non necessariamente la sua danza!
Il mio corpo è piegato guidato alla tela, mi comporto attrice e ballerina: tali dichiarazioni sono basate, queste tecniche di sfocatura in una presenza, tipo di entità - camaleonte.
La mia concentrazione è anche adatto: Ho domato l'argomento con lui a scrivere le "cuciture" sequenze.



Biografie

Abel Guinebault
Fin da giovane, Abel Guinebault è guidato dall'idea di moda il suo lavoro. Appassionato di cucito e disegno, tra i quindici di scuola professionale per imparare sarto sartoria.
Continua la sua formazione nella bottega Chardon Savard, dove ha l'opportunità di mettere in pratica le sue idee per cucire sperimentale a prendere forma, un impulso creativo deve, a suo avviso, si basa sul know-how.
Keen taglio Guinebault Abele fatto il suo debutto nei laboratori di Martin Margiela, Balenciaga e Ungaro.
Oggi in Progettazione Prototextile, realizza anche "indipendenti" in modelli per Guy Laroche, e continuò la sua creazione personale ricerca.

Laure Daugé
Diplomato presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Danza di Parigi dove è stato fortemente influenzato dalla filosofia di lavoro Piollet Wilfride, Dauge Laure decide di estendere il suo repertorio dal classico al contemporaneo.
Essa si verifica in diverse aziende internazionali (Balletto di Saragozza, Co. Preljocaj Ballet du Nord...). Per espandere il suo campo di espressione e comprensione delle arti dello spettacolo che formazione in Arte Drammatica.
Ha fondato LDanse associazione, il cui presidente, Jean Guizerix, coreografia per il suo La Vega (marzo 2007). Dal 2002, ha creato ogni anno a Parigi, uno spettacolo con la sua compagnia.
Nel 2008, ha fatto un periodo di sei mesi di residenza a Montreal con la sua compagna Ingrid Schoenlaub violoncellista. Nel febbraio 2009 ha partecipato alla serie di conferenze in Piollet Wilfride ballato durante Hivernales Avignone e poi viene invitato da Toos Fondazione di svolgere a Londra e il Conservatoire National de Lugo in Spagna per dare uno stage l'insegnamento squadra. Frequenta John Guizerix nel 2010 messa in scena e coreografia Histoire du Soldat nel 2011 per monitorare l'attuazione del Pierrot Lunaire, e si verifica all'Opéra di Parigi in Le nozze di Figaro.
La sua ultima creazione, Crossing, è un viaggio attraverso la storia della danza occidentale dal barocco al contemporaneo.

Recensioni

Scrivi una recensione

mode démo

mode démo

LDanse questa "mode démo" coreografica Abel Guinebault e Laure Daugé.

PayPal