I più venduti

Produttori

Prodotti visti

Spectacle dans un fauteuil

Nuovo prodotto

Philippe Pillavoine legge Alfred de Musset.

Maggiori dettagli

160 Articoli

495,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Lingua:Francese.
Numero di attori:1 lettore + 1 tecnico (+1 musicista per la versione con musica)
Durata:1 ora e 30 minuti.

Dettagli

"Le Bateau Ivre" presenta "Spectacle dans un fauteuil". Questa è una lettura pubblica delle opere di Alfred de Mussetdi Philippe Pillavoine.
Il grande pubblico conosce Philippe Pillavoine per esempio per il suo ruolo ricorrente come Edgar negli annunci GiFi. Accogliendo "Spectacle dans un fauteuil", fate scoprire la passione di Philippe Pillavoine per la letteratura e la poesia francese del XIX secolo e il movimento romantico.
"Spectacle dans un fauteuil" può essere accompagnato da un musicista: violoncello o violino, a vostro piacimento.

Richiesta di preventivo



La prima lettura pubblica proposta da "Le Bateau Ivre" risale al settembre 2000. Queste erano le opere di Jacques Prévert. "Le Bateau Ivre" aveva creato quattro anni prima "La Crosse en l'Air". Le letture si sono svolte in parallelo con le performance dello spettacolo.
Poi l'azienda ha voluto far conoscere al pubblico testi che le piacevano da autori diversi come Heinrich Von Kleist, Roger Van Rogger, Eugène Ionesco, William Douglas Home, Agnès Jaoui e Jean-Pierre Bacri o Paul Valéry.
Dal 2012, Philippe Pillavoine lavora sugli scritti di Alfred de Musset. Nel 2017 nasce "Laurenzaccio", adattamento di Lorenzaccio di Musset e Une conspiration en 1537 di George Sand. Come nel 2000, la lettura "Spectacle dans un fauteuil" viene offerta in parallelo alle performance di "Laurenzaccio"... ma non solo...
Perché non prendere in considerazione anche questa lettura per introdurre il maggior numero possibile di spettatori alle opere poco conosciute del grande autore romantico Alfred de Musset ?! "Le Bateau Ivre", proponendo questa lettura, vuole raccogliere la sfida e far vivere la poesia in Francia!

Philippe Pillavoine legge Musset

Per 1 ora e mezza, seduto su una poltrona, vicino al pubblico, un bicchiere d'acqua non lontano da lui, Philippe Pillavoine scava nelle opere complete di Alfred de Musset. Lì trova la poesia, la commedia adatta all'umore dell'evento. Il lettore ha una scelta: l'opera è stata mescolata alla vita del poeta. Ha fatto della sua vita un'opera d'arte, che riflette i diversi periodi della sua vita.
1827, Alfred de Musset aveva 16 anni. Sua nonna è morta. È il primo grande dolore e si insedia un'infelicità. "Vuole amare, ma non vede nessuno che lo ama veramente. Pensa alla propria morte e trova un derivato del suo dolore di vivere nelle ragazze e negli alcolici. Misantropo, amante misogino, Don Giovanni si ribellò contro il sesso che idolatrava, inseguendo avventurosa vendetta sanguinosa, Alfred de Musset ha un complesso psicologico fatto di sensibilità epidermica e brutalità, fragilità e ferocia, femminilità segreta e virilità arrogante."
Nel 1833, George Sand come madre si prendeva cura di lui e lo confortava. Ma a Fontainebleau, sulla roccia di Franchard, il suo primo attacco d'ansia (questo fenomeno di autoscopia trovato nella poesia La nuit de décembre che scrisse nel 1836) fu innescato dalla luna e dal panico della madre. Philippe Pillavoine racconta la storia di questa passione folle, i tradimenti, le lacrime che uniranno e segneranno per sempre i due amanti. Racconta poi la ricostruzione, la ricerca dell'oblio, il desiderio di vendetta, il tempo della guarigione tra le braccia di nuove amanti. Alfred de Musset "è un amante camaleontico che, per meglio sedurre, entra meravigliosamente nel gioco dell'avversario, prendendo a prestito il suo ritmo, la sua voce e le sue espressioni facciali, la sua femminilità latente è esasperata dal contatto con il partner del momento, il cui stile, ogni volta diverso, contamina la sua corrispondenza e il suo lavoro." Le connessioni non durano più di un anno. Nascono e muoiono durante il carnevale.
Poi inizia la lenta e lunga discesa del suo amore per la vita, delle sue amanti, del suo lavoro come quando si lamentava al fratello "che la vita era lunga e che questo diavolo del tempo non funzionava". Infine, alla fine di un'ora e mezza, come la vita che si ferma (almeno su questa Terra) in un dato giorno o notte, "Spectacle dans un fauteuil" si conclude con il suono della campana di fine. Il viaggio sarà stato intenso, indimenticabile, nella terra delle parole, delle emozioni e dei deliziosi aneddoti.

Per chi è?

"Spectacle dans un fauteuil" è una scelta naturale per gli studenti delle scuole superiori che studiano Musset. È il più degno rappresentante di questa età della vita che è l'adolescenza. L'infanzia non è più e l'età adulta non lo è ancora! Si trovano estremamente nel lavoro di Musset. Lei parla loro in modo ammirevole.
Ma si rivolge anche agli adulti amanti del teatro, della poesia, delle storie, a coloro che non hanno perso, non il loro cuore da bambini, ma il loro cuore da adolescenti. A tutti gli adulti che pensano sempre al potere della passione, della bellezza e del tormento che può guidarci verso il basso, ma anche verso l'alto e la luce. A tutte le persone sensibili alla metamorfosi, al cambiamento, all'evoluzione e che tuttavia credono nel potere della speranza e dell'uomo.
"Spectacle dans un fauteuil" è anche l'occasione per scoprire Philippe Pillavoine in un universo che sogna di condividere.



Hanno ospitato "Spectacle dans un fauteuil"

Spazio Saint-Jean, Melun (Francia - 77).
FestiBarrès, Saint-Vincent de Barrès (Francia - 07).
L'Atelier d'Enceval, Beaumont-du-Gâtinais (Francia - 77).

File di produzione:
File di produzione



Cartella stampa:
Cartella stampa

Recensioni

Scrivi una recensione

Spectacle dans un fauteuil

Spectacle dans un fauteuil

Philippe Pillavoine legge Alfred de Musset.

Scarica

SD1F | File di produzione

"Spectacle dans un fauteuil" File di produzione

Scarica (605.28k)

SD1F | Cartella stampa

"Spectacle dans un fauteuil" Cartella stampa

Scarica (1.43M)

PayPal